E’ di nuovo festa per l’Ibligine

Eccellenza. Superando l’Hotel Raibl Trieste con il gol scudetto di Max Brovedani, l’Ibligine conquista il suo quinto titolo di campione, il terzo consecutivo al termine di una stagione incerta ed appassionante sino alla fine. Tilly’s Pub al secondo posto, ma quante recriminazioni per un titolo mancato ed in particolare verso partite che potevano avere ben altri risultati finali. Retrocessioni per AmaCa (stagione tutta da dimenticare per i cavazzini) e Sclapeciocs, mentre il Celtic Scluse è atteso dallo spareggio con il Davar. Coppa Disciplina vinta da Al Quadrifoglio con solo 15 penalità.

Prima categoria. Oltre alle già note promozioni di Malborghettone e Rigolato l’ultima giornata è servita per sentenziare il terzo posto del Davar (che si giocherà la promozione nello spareggio con il Celtic Scluse) e le retrocessioni di Real Tolmezzo e Adm, mentre l’Ampezzo per rimanere nella categoria dovrà vincere lo spareggio (che si giocherà ad Ampezzo sabato) con i Becs Preone.

Seconda categoria. Da tempo Spqr e Pizzeria da Otello stanno già pensando al prossimo campionato di Prima categoria, mentre i Besc Preone vincendo di misura sul Muec con i gol di Blanzan e Maldera, hanno agguantato al terzo posto l’Atletico Bancone fermato sul pari dagli “amici” del Socchieve ed il miglior punteggio di Coppa Disciplina gli concede la carta promozione nello spareggio con l’Ampezzo.

4 thoughts to “E’ di nuovo festa per l’Ibligine”

  1. Scusate,

    si possono sapere i risultati dei due spareggi prom.- retrocessione del Carnico Amatori che nessuno ha pubblicato ?

    Grazie

    Gigi

  2. Ampezzo ha battuto Becs Preone ai rigori dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi sul risultato di 1-1 (Ampezzo resta in 1^ categoria e Becs in 2^).
    Davar ha battuto Celtic Scluse per 3-1 (Davar sale in eccellenza e Celtic scende in 1^ categoria).
    Maman

  3. Sopratutto, novita sui calendari ?
    Manca meno di un mese e sarebbe bello poterli avere per capire eventuali criticità e confrontarsi con le società proprietarie degli impianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.