5 thoughts to “Sorprese e conferme”

  1. SI PUO’ VINCERE PERDENDO 2-1!!!!
    Non è una domanda la mia…. Bensì una risposta!!
    Premetto, non voglio far la morale a nessuno, essendo io un perfetto Signornessuno…che non ha vinto campionati carnici, scudetti, champions league, come molti giocatori che militano in questo nostro bel campionato “amatoriale” nell’ultima categoria, dell’ultimo campionato esistente….sotto di lì non c’è niente!!!
    Finita la premessa, veniamo al dunque:
    Volevo fare innanzitutto i complimenti al signor ALESSANDRO FALESCHINI, calciatore dell’ A.S.D. MUEC, che oltre ad essere un buon giocatore è anche un esempio per tutti i “campioni” sopra citati.
    Sabato 18 Maggio è iniziato il campionato e siamo stati ospiti della matricola Rigolato, cos’ha fatto questo signore?…
    A metà circa del secondo tempo, sul risultato di parità di 1-1,dopo essersi liberato del suo marcatore è entrato in area di rigore e sull’uscita del portiere è caduto, senza essere toccato e l’arbitro ha fischiato il rigore…a questo punto il buon ALESSANDRO si è alzato, è andato verso l’arbitro e ha detto: “guardi non è rigore!”…si è preso ed è tornato verso il centro del campo tra gli applausi dei suoi compagni di squadra e degli avversari….
    Questo è il primo episodio…bello eh…!!!!
    Mi stupisco però che il buon Renato Damiani non ne abbia parlato in questo sito o blog….in quanto era presente (almeno nell’intervallo della partita era assieme all’arbitro). Se poi è andato via prima del termine della partita.
    Ritorniamo agli avvenimenti della partita, sempre sul risultato di 1-1 (partita molto equilibrata con il primo tempo nettamente a favore dei padroni di casa che hanno avuto un netto predominio a centrocampo, calando poi leggermente nel secondo tempo …comunque ai punti se c’era una squadra che meritava la vittoria, e come ahimè è successo erano proprio loro!), una decina di minuti dopo il gesto di ALESSANDRO, all’interno dell’area di rigore, un nostro attaccante (per la cronaca Daniele Barbieri, che per capirci, se gli rubi il pane lui ti porta anche il salame per farti il panino…e probabilmente anche la birra…) viene trattenuto in area e cade a terra, morale della favola…l’arbitro arriva e lo ammonisce…gelo totale in campo…tutti hanno visto cos’è successo a parte l’arbitro (questo non è un problema…come sbagliamo noi giocatori…e sbagliamo molto, può succedere anche all’arbitro), lì tutta la mia squadra si incazza (senza fare tanti giri di parole), vanno verso l’arbitro e verso i giocatori avversari e “animosamente” invitano il difensore locale ad ammettere il fallo commesso…..silenzio totale!!!!
    NO, NON VA BENE….io adesso non dico che l’autore del fallo debba prendere il pallone in mano e posizionarlo sul dischetto, visto che è la partita più importante della stagione, ci sono in ballo diritti televisivi Sky, e sponsorizzazioni miliardarie…ci sono in palio 2 punti troppo importanti , battono la punizione, lasciano che il buon Barbieri venga ammonito, e che quel c……e di Faleschini se la prenda in quel posto!!!!
    Come dicevo prima non voglio far la morale a nessuno, se succedeva un fatto così, e ne succedono molti in un campionato, nessuno dice niente…ma se dieci minuti prima un tuo avversario rifiuta un rigore…io ci penserei sopra prima di venirmi a dire, cit. difensore locale: ”cosa devo dire, che è rigore?”
    Ho sentito poi che la maggior parte dei loro calciatori viene dal carnico e se fai un gesto del genere nel campionato carnico vieni preso per uno(complimenti!!)…..lasciamo stare va!!!
    Con questo voglio comunque scusarmi con i giocatori del Rigolato, in quanto per la prima volta in 25 anni di “carriera” (non ho vinto nulla ripeto, ma ho giocato tanto per una mia passione smisurata per questo sport) son uscito dal campo senza stringere la mano e salutare gli avversari ( per la cronaca abbiamo preso il gol del 2-1 all’ultimo minuto….vabbè)…però era troppo forte la delusione per ciò che era successo….
    Forse per carattere sono uno che ci tiene molto a queste cose, faccio anche l’allenatore di una squadra di pulcini (Moggese), e da qualche anno hanno introdotto la regola dell’autoarbitraggio, sostanzialmente si gioca sempre e se c’è un fallo o qualcosa di irregolare è il calciatore stesso (8/10 anni….e ripeto 8/10 ann)i, che si ferma e da la palla all’ avversario in caso di irregolarità! quindi mi meraviglia il fatto, che noi allenatori/genitori dobbiamo stare attenti alla correttezza nel gioco dei bambini….e poi magari i bambini vengono a vedere le partite dei loro papà e vedono certe cose…. perchè sicuramente sabato in campo c’erano tanti genitori e anche qualche figlio (spero vivamente che in quel momento i bambini si stessero occupando di altro, altrimenti avrei proprio voluto sentire la risposta dei genitori quando i piccoli avrebbero chiesto loro il perché di tutta quella confusione in campo!!!)

    Concludendo, voglio ancora fare i complimenti a FALESCHINI ALESSANDRO…che è molto più di un compagno di squadra e amico, ah….. a fine partita mi ha scritto che si scusa con tutta la squadra per averci fatto perdere la partita, ma non se la sentiva di calciare un rigore inesistente….anche lui è un papà, e il piccolo Mathias deve andare molto fiero di lui!!!!
    …e noi preferiamo VINCERE le partite perdendo 2-1….in questo modo!!!

  2. Caro Roberto Tolazzi, in merito al tuo commento mi sento in dovere di fare la seguente osservazione: è ora di finirla con questa benedetta ipocrisia calcistica! nel caso in questione, se l’arbitro ammonisce l’attaccante per una simulazione a quanto pare inesistente, secondo te il difensore deve andare dall’arbitro e ammettere di aver commesso il fallo? ma siamo scemi? scusa un secondo, allora qual è il compito dell’arbitro? girare come uno scemo in mezzo al campo e basta? se ogni volta che l’arbitro sbaglia il giocatore deve andare da lui e ammettere che il fallo fischiato era inesistente, giusto per fare un esempio, o che ha esagerato nell’ammonire/espellere un suo avversario, allora facciamo proprio come nei pulcini: eliminiamo la figura del direttore di gara e autoarbitriamo le partite. E poi per favore finiamola con la storia che nel campionato amatori non c’è nulla in palio… la tua sottile ironia in merito ai diritti Sky e ai compensi miliardari ormai non attacca più. Tu dici di giocare a calcio da 25 anni: ebbene, non penso che tu abbia mai ricevuto stipendi milionari per le gare che hai disputato, ma credo che comunque tu abbia sempre giocato per vincere, anche se in palio c’erano solo i 3 punti e nulla più. Ultima domanda: se tu fossi stato al posto del difensore, davvero saresti andato dall’arbitro per dirgli “Sig. arbitro, guardi che ho commesso fallo: fischi pure il rigore”?

  3. Mah, io ieri sera nella disputa di Fusine, ho fermato i miei giocatori in pieno contropiede (che avrebbe potuto garantirci una ghiotta occasione per pareggiare) per soccorrere un avversario infortunato in mezzo al campo a seguito di un fallo subìto e non ravvisato dall’arbitro.
    Sapete chi mi ha dato la mano in segno di ringraziamento?! I miei giocatori!!!

  4. X sergio….penso proprio di si…..avrei detto all’arbitro di aver fatto fallo come mi e’ gia successo (non da rigore)….senza alcuna vergogna….poi chiaro che ho sempre giocato x vincere….ma prima della vittoria ci sono altre cose piu importanti. …x l’auto arbitraggio sarebbe impossibile visto che siamo una mandria di rocs….io per primo….cmq non ho accusato nessuno…io sono orgoglioso di avere in squadra gente che questi gesti li fa e continua a farli….in quanto ad ipocrisia calcistica non so dov’e’…..io lo vedo come educazione…..ipocrisia e’ quando se ne parla e basta….
    X loris missana….complimenti. …lei a questo punto e’ un “co**one” (o ipocrita calcistico) come me….e spero di stringerle la mano al più presto!!!!

  5. Scusa Sergio allora chi fa l onesto in campo è un esempio da non seguire? Con lo stesso coraggio che l attaccante è andato dall arbitro a dirgli che non è rigore, perche il difensore non puo compiere lo stesso gesto? Che regola morale è? Perche nessuno lo fa mai è per forza sbagliato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.