Ci siamo

Il Tilly's Pub proverà ad infastidire Quadrifoglio e Ibligine
L’ultimo weekend di vacanza è appena trascorso. Già da venerdì cominceranno le prime partite dell’edizione 2011 del Carnico Amatori. Un edizione che si preannuncia come al solito appassionante ed incerta.

La tappa del giro d’Italia, prevista per sabato 21 maggio, ha costretto il Comitato Organizzatore ad anticipare la partenza del campionato di una settimana. Il campionato osserverà quindi una giornata di riposo in occasione dell passaggio del giro sul Monte Zoncolan, scelta quanto mai opportuna, non solo per permettere agli atleti di seguire la tappa dal vivo, ma anche per non incorrere in difficoltà logistiche dovute sia al traffico che alle limitazioni della viabilità che la corsa rosa imporrà alla circolazione sulle strade carniche.

Saranno 29 le squadre al via: alla new entry Crots di Rivo di Paluzza fanno da contraltare le rinunce di SilTeo e Amiis. Quest’ultima defaillance ha costretto il Comitato al ripescaggio in Prima Categoria dell’Hotel Raibl (quest’anno Hotel Raibl e Trieste).

I tre gironi saranno quindi composti nel seguente modo: 10 squadre in Eccellenza e Prima Categoria, mentre le restanti 9 squadre comporranno il girone di Seconda Categoria. Va da sè che le squadre di questo girone dovranno osservare un turno di riposo.

Come al solito c’è grande incertezza per quanto riguarda i valori in campo, soprattutto nel girone di Seconda Categoria, da sempre caratterizzata da una grande eterogeneità dei valori tecnici. Sono in molti però a ritenere gli Sclape Ciocs come la compagine più accreditata per la vittoria del girone. La squadra, affidata quest’anno a mr. Angeli, sembra molto ben assemblata, nonostante il bomber Bearzi si sia accasato a Verzegnis, nel Carnico FIGC. C’è grande curiosità per i nuovi arrivati, i Crots, che dovranno comunque fare i conti con un periodo di rodaggio necessario quando si costruisce una squadra da zero. A tal proposito, sarà molto interessante osservare il campionato dell’SPQR, formaazione al suo secondo anno di vita, che pare essersi molto rinforzata rispetto al suo anno d’esordio.

In Prima Categoria è davvero difficile azzardare qualsiasi previsione. I pronostici danno in leggero vantaggio Amators Glemone e Socchieve, le due deluse dello scorso campionato, quando arrivarono ad un soffio dalla promozione, che nel caso del Glemone, sfuggì per la situazione disciplinare particolarmente sfavorevole. Molto probabilmente anche quest’anno la lotta sarà serrata, sia in testa che in coda, è non è da escludere che la classifica sia talmente corta da consentire alle squadre di nutrire sogni di promozione e al contempo doversi preoccupare della lotta per non retrocedere.

In Eccellenza, sarà davvero ostico il compito per l’Ibligine. Si sa, vincere è difficile, ma riconfermarsi lo è ancora di più. A ciò si aggiunga anche il desiderio del Quadrifoglio di tornare ai vertici del calcio carnico, dopo aver ceduto il passo l’anno scorso, quando però gli uomini di mr. Grassi poterono fregiarsi del titolo di campione d’Italia. A queste due corazzate proveranno a dare fastidio il Malborghettone, che l’anno scorso si perse sul più bello, e il Tilly’s Pub, dopo la cavalcata entusiasmante della seconda parte della passata stagione, quando inanellò una serie di risultati che legittimarono più di un rimpianto; la perdita del bomber Stefano Selenati potrebbe però essere difficile da superare, anche se la società sutriese sembra aver lavorato bene in questo senso. Le tre neopromosse (Ampezzo, Celtic Scluse e Real Tolmezzo) sono chiamate al difficile confronto con la realtà dell’Eccellenza, girone che anno dopo anno ha raggiunto un livello tecnico di primo piano, come testimonia appunto il già citato successo del Quadrifoglio alle finali nazionali.

21 thoughts to “Ci siamo”

  1. Corrisponde al vero la notizia diffusasi ieri che il Paluzza non parteciperà al campionato di prima categoria?

  2. venerdì si parte….un in bocca al lupo a tutti, speriamo sia un campionato “Bagnato”(naturalmente al chiosco)e prevalga lo spirito amatoriale, anche se purtroppo sarà difficile mantenerlo….ah dimenticavo FORZA DOGNESE !!!

  3. Crepi il lupo con tutti i Filistei, come disse Cecco Angiolieri.. o forse mi confondo un po’? Cmq sarà un bellissimo campionato fino al 10 settembre, giorno in cui 44 giocatori e 2 arbitri si ritroveranno sullo stesso campo alla stessa ora…

  4. Cosa intendi dire con “fino al 10 settembre, giorno in cui 44 giocatori e 2 arbitri si ritroveranno sullo stesso campo alla stessa ora”?

  5. Allora, nessuno mi sa dire se corrisponde al vero la notizia che il Paluzza si è ritirato dal campionato?!

  6. Grazie per i complimenti al mio nick name (in realtà volevo solo attirare la tua attenzione, dato che la mia domanda si riferiva ad un tuo commento).
    Cmq ora ho capito: il 10 settembre gioca sia il Calgaretto, sia il Comeglians (entrambe a Comeglians).
    Sicuramente non sarà un problema spostare una partita.
    Saluti.

  7. si ma quale?? mi incuriosisce sta news sul paluzza…qualcuno approfondisca!

  8. Sicuramente Loris si riferisce al Paluzza che partecipa al campionato carnico amatori, non al Paluzza che partecipa al campionato carnico FIGC.

    Cito testualmente l’articolo 96 del regolamento disciplina della LCFC:
    “96.RITIRO DI UNA ASSOCIAZIONE DA UNA MANIFESTAZIONE.
    • esclusione dalla manifestazione, ammenda di euro 250,00 e sospensione dall’attività da 2 a 4 anni.”
    Mi sembra quindi difficile che una squadra possa ritirarsi da una manifestazione; a meno che, ovviamente, non sia successo qualcosa di veramente grave.

  9. Credo che il “si ma quale” di alessandro si riferisse a quale partita verrà spostata tra le due che il 10 settembre si dovrebbero disputare a Comeglians in contemporanea. Credo proprio che sarà quella del Calgaretto.

    Quanto al Paluzza, domani sapremo. Difficile però che una squadra si iscriva al campionato per poi non prendervi parte, ritirandosi a pochi giorni dal via. A me suona come una bufala, e spero di aver ragione, anche perché ho molta simpatia per i paluzzani.

    Mandi

  10. La notizia è trapelata martedì sera prima di disputare l’amichevole con l’Ampezzo amatori sul campo di Preone, e si riferisce alla squadra degli amatori di Paluzza, con cui dobbiamo disputare la prima gara del campionato.
    Comunque stamani ho ricevuto un sms dal mio presidente che mi ha confermato che si giocherà regolarmente, per cui, come asserito da Gianluca, si è trattato, verosimilmente, di una bufala, fino a prova contraria, ovviamente.
    Come diceva il povero Maurizio Mosca: “Buon Campionato a tutti”, senza polemiche, arroganze, scontri verbali e quanto altro che possa inficiare il vero spirito amatoriale.
    Maman

  11. Loris, devi capire che chi, come me, ha il fisico di Paperino e i piedi di conseguenza, non può esprimere il suo spirito amatoriale negli 80 minuti di partita…

  12. è iniziata una nuova annata, con lo spirito amatoriale che dovrebbe conivolgerci, ma purtroppo il prottagonismo del signore col fischietto è rimasto (e rimarrà) sempre quello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.