Diamo i numeri

A chiusura della stagione, un po’ di statistiche per cercare di spiegare con i numeri l’anno appena concluso, sia dal punto di vista sportivo, sai dal punto di vista globale per l’intero movimento amatoriale in Carnia.

30 squadre divise in 3 gironi, 18 giornate per ciascun girone, 5 partite per ciascuna giornata (sempre per ciascun girone). 270 le partite totali, diluite in più di 4 mesi di campionato. In molti ritengono questo assetto come il più equilibrato possibile; secondo questi, il campionato non è né troppo lungo né troppo corto. A mente fredda si può essere d’accordo, anche se, a campionato appena concluso, personalmente un paio di partite in più le avrei fatte volentieri.

Ad ogni modo, rumors nell’ambiente danno per certe altre tre squadre, e c’è dunque il rischio che questo assetto possa essere messo in discussione già dal prossimo campionato. Staremo a vedere.

Continuando nell’analisi, scopriamo che il girone più ricco di gol è stato quello di Seconda Categoria, con 422 reti totali; a seguire, il girone di Prima Categoria, con 334 reti, mentre in Eccellenza sono state segnate “solo” 289 reti.
I 3 migliori attacchi sono rispettivamente Celtic Scluse (Seconda Categoria: 76 reti), Amators Glemone (Seconda Categoria: 67 reti) e Amatori Cedarchis (Prima Categoria: 57 reti).
Per quanto riguarda la situazione disciplinare nei tre gironi, anche qui in vetta c’è la Seconda Categoria, con 435 punti totali, mentre Prima Categoria e Eccellenza seguono appaiate a quota 425.

Il record di punti a agli Amators Glemone, capaci di incamerare ben 34 punti su 36 disponibili. I campioni del Quadrifoglio, invece, chiudono a 32, che, considerato l’equilibrio che regna nel girone di Eccellenza, e un bel viaggiare. Stesso discorso per il Cedarchis, che, nella sempre equilibratissima cadetteria, raccoglie il bel gruzzolo di 32 punti.
E’ del Cedarchis la più lunga striscia di vittorie consecutive: ben 9.

Per concludere, un po’ di numeri riguardanti questo sito.
100 articoli pubblicati, 107 commenti, più di 3000 visite al mese di media, con il picco di 246 visite al giorno raggiunto lunedì 14 settembre. Numeri importanti, che rendono bene l’idea di quanto sia seguito e praticato il calcio amatoriale in Carnia.

Ringraziamenti:
siamo ai titoli di coda. Ringrazio Luigi Muner che mi ha assecondato, ospitando questo blog; un grazie anche a Renato Damiani, che ha alimentato questo blog fornendomi in anteprima gli articoli che poi ha pubblicava sul Messaggero Veneto, e fornendomi anche i tabellini, per offrire un servizio in più agli utenti del sito; un grazie in particolare anche all’amico Luciano Patat (alias Serse), che oltre ad un reciproco scambio di links nei suoi articoli su ilfriuli.it, è stato anche fra i primi a lasciare dei commenti, animando il sito fin dalla nascita.
Un saluto ed un ringraziamento particolare va infine a tutti gli utenti, che poi sono i principali (se non unici) responsabili del successo o meno di un sito: grazie per averci letto e averci scritto.

Ci si rilegge il prossimo anno (o forse prima, chissà)

4 thoughts to “Diamo i numeri”

  1. Sono io che ringrazio te Gianluca per l’ottimo lavoro svolto e il preziosissimo aiuto che mi hai fornito! Complimenti per questa bella iniziativa che, ne sono sicuro, il prossimo anno potrà crescere ancora!
    A presto!
    Serse

  2. Bravi davvero! Un bel sito completo e di immediata consultazione. Spero che il prossimo anno sia vivacizzato da più commenti. Io, a smuovere un po’ le acque, ci ho provato..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.