Di nuovo un ribaltone

Eccellenza. Ennesimo ribaltone in testa alla classifica ed i pareggi con il Tilly’s Pub e nel recupero con il Cesclans, consentono al Venzone di appropriarsi della solitaria leadership. Nel frattempo Ibligine ad un solo punto dalla vetta dopo aver infilzato il Cesclans con Cignacco, Mazzolini e Valent, mentre al terso posto si forma un terzetto composto da Al Quadrifoglio (quattro reti al malcapitato Cesclans), Arte Terme (ko nel derbissimo con il Cedarchis in rete con Reputin e Tassotti) e Malborghettone (0-0 con un coriaceo Davar).

Prima categoria. Lo scontro al vertice arride all’AmaCa che conquista la vetta superando l’Hotel Raibl (primo ko stagionale) con le reti di De Simon e Soncin e tarvisiani raggiunto al secondo posto dai Crots che prima vincono il recupero con l’Ampezzo poi vanno a pareggiare in casa dei Becs Preone. Due le vittorie in trasferta firmate da Calgaretto e Celtic Scluse. I biancorossi della Val di Gorto passano in casa della Dognese (doppietta di Tacus mentre i chiusafortini infilano il fanalino Socchieve con l’accoppiata Picco-Vanone. Pesante quaterna dell’Ampezzo su un rimaneggiato Adm con Frassinelli in doppia marcatura.

Seconda categoria. La TerCaL con i gol di Nodale e Pozzi costringe al primo ko la Pizzeria da Otello e nel contempo si porta al solitario comando. Guadagnano posizioni in classifica i tolmezzini del Real andando a vincere a Zuglio contro l’Spqr (reti di Langellotti, Restifo e doppietta di Nicola Cumbo), quindi in evidenza, dopo due pareggi di fila, il ritorno al successo della matricola Rigolato con vittima l’Atletico Bancone. Con una rete di Faleschini il Muec ha la meglio sul Paularo, mentre Glemone e Nolas Lops si dividono la posta in palio con il botta e risposta tra Toniutti e De Rivo.

3 thoughts to “Di nuovo un ribaltone”

  1. Ricontrollando i comunicati ufficiali dall’inizio del campionato emerge che in 1^ categoria, nelle note relative alle “variazioni di calendario” compare via via un nutrito elenco di modifiche (a spanne oltre il 30% delle partite fin qui disputate). Il tempo meteorologico ha fatto la sua parte, d’accordo, ma tutte queste variazioni, alla luce di alcune richieste ricevute in tal senso quest’anno e in anni precedenti, sono proprio tutte motivate da causa di forza maggiore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.