Festa ai “pini”

L'Ibligine campione carnico 2010
Con il triangolare finale dedicato a Fausto Bortolussi e Renato Lomuscio, due arbitri prematuramente scomparsi, dove si sono confrontate le tre vincitrice dei rispettivi gironi (poi vinto dall’Ibligine), si è conclusa la 16ª edizione del Campionato Carnico Amatori targato Lega Calcio Friuli Collinare-Csen.

Dopo un lungo testa a testa con Al Quadrifoglio, formazione fresca vincitrice del titolo nazionale nelle finali di Martorano in provincia di Cesena, l’Ibligine ha messo in bacheca il suo secondo trofeo così bissando quello conquistato nel 2001.
Una edizione che per conoscere le sue sentenze ha dovuto attendere le ultime giornate con il punteggio della Coppa Disciplina a ergersi quale ultimo giudice insindacabile.
Una stagione sostanzialmente corretta a parte qualche spiacevole eccezione ma sono stati episodi che si sono concentrati nella parte finale del campionato dove evidentemente a qualche isolato protagonista sono saltati i nervi e la giustizia
sportiva è giustamente intervenuta.

Le sentenze. Dal girone di Eccellenza sono state retrocesse Amiis, Becs Preone e Arta Terme. Promosse dalla Prima Categoria all’Eccellenza, il Real Tolmezzo (per miglior punteggio di Coppa Disciplina rispetto al Glemone), il Celtic Scluse e l’Ampezzo; retrocesse in Seconda categoria SilTeo, Atletico Bancone e Sclapeciocs. Dalla Seconda Categoria sono salite in Prima categoria Calgaretto, Venzone e Cesclans.

Bomber. Due i cannonieri terminati a pari gol ma il trofeo è andato a Goran Budimirovic del Paluzza per aver realizzato 20 reti in 16 partite, mentre Michele Gregorutti del Malborghettone di gol ne ha fatti anche lui 20 ma in 17 partite.

Coppa Disciplina. Al primo posto assoluto con sole 21 penalità si è piazzata la squadra dei Sclapeciocs, mentre alle sue spalle è finito il Cesclans (23) quindi il Venzone (24).

Dirigente Benemerito. Il particolare attestato che da sempre
viene sponsorizzato dalla società dell’Ama-Ca di Cavazzo, ha visto premiato Roberto Longo, giocatore e dirigente da lunga data del Davar.

One thought to “Festa ai “pini””

  1. Seconda coppa disciplina in 3 anni di attività per gli SclapeCiocs. (La terza (quella del 2009-2010) è stata persa per i 5 punti presi per una assenza ad una riunione)!!!
    Forza Sclape!!!
    Imparaa dai giovins!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.