Al Quadrifoglio bloccato dal campo impraticabile

In Prima Categoria, il Calgaretto è impegnato nella lotta per la salvezza
In Prima Categoria, il Calgaretto è impegnato nella lotta per la salvezza

Eccellenza. Comunale di Cavazzo impraticabile e quindi il previsto anticipo tra Al Quadrifoglio e Malborghettone è stato rimandato e la non gara ha consentito all’Ibligine, vincitrice in casa della TerCaL con la doppietta di Vidotti, di agganciare la formazione di Verzegnis.
Per la squadra di Terzo la sconfitta è arrivata a sancire la retrocessione matematica in compagnia del Real Tolmezzo uscito malconcio dal match di Sutrio.
Nel match salvezza di Zuglio, l’Arta Terme ha la meglio sui Becs Preone ed ora i ragazzi di Preone saranno l’obiettivo del Paluzza nella lotta per la terzultima piazza.

Prima categoria. Pur non giocando la partita in casa del Cesclans, il Cedarchis può festeggiare la sua promozione, mentre alle sue spalle all’AmaCa basterà un punto negli ultimi 80’ di campionato.
Per il terzo posto sarà duello tra gli Amiis e l’Atletico Bancone ma i tarvisiani hanno l’handicap di un peggior punteggio in Coppa Disciplina.
A parte il già retrocesso Nolas e Lops, per gli altri due posti tutto ancora da decidere tra SilTeo, Cesclans (con una partita in meno) e Calgaretto.

Seconda categoria. Glemone e Celtic Scluse in Prima
categoria grazie alla vendemmiata sulla Pizzeria da Otello (cinque reti di Gallai) e con la cinquina del Celtic Scluse con i tarvisiani del Casinò Corona (doppiette di Tarelli e Hisum).
Per il terzo posto che varrà il salto di categoria passi avanti di Sclapeciocs e Venzone dopo aver rispettivamente battuto la Dognese (reti di Bearzi e Cuzzi) e l’Inter Club Paularo con i gol di Disint e Visentin.

6 thoughts to “Al Quadrifoglio bloccato dal campo impraticabile”

  1. Dovreste avere altre foto, sia dell’anno scorso che di quest’anno. Perchè continuate a sfottermi pubblicando quella in cui indossavo indegnamente la divisa da portiere?

  2. Su mo su Stefano, contila usta. Credo che a parte pochi intimi, pochi altri ti avrebbero identificato, considerata la dimensione della foto. Il dubbio nasce spontaneo. Nell’era del grande fratello, non è che si tratti di malcelata voglia di farsi riconoscere? A proposito, il sottoscritto è il terzo in piedi da sinistra verso destra.
    In attesa di ulteriori “c’ero anch’io”
    Mandi Flavio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.